Tag: riciclo creativo

Moda economica, ecologica e fai-da-te: da calzino bucato a scaldabraccia!

DIY arm warmers from old socks. Functional, stylish and eco-friendly!

riciclo-vecchi-calzini-1

Sono stata a casa per le feste. Non potrei farne a meno: ogni tot, devo andare! Questa vita in perenne viaggio su e giù per l’Europa, pervasa da costante nostalgia, che a volte mi pesa un po’, a volerla guardare con spirito positivo presenta dei vantaggi. Ad esempio, posso apprezzare le cose belle di entrambi i paesi, che dò per scontate quando mi ci trovo ma che poi mi mancano mentre sono via.

A Milano, a parte la gioia di stare con famiglia e vecchi amici, tra una visita a qualche bella mostra o una serata al cinema o a teatro, mi piace sempre molto girare per negozietti, librerie e mercati rionali, entrare in un bar e bere un caffé senza pagarlo una fortuna e, soprattutto, guardare come si vestono le persone! La cura per l’abbigliamento e un certo buon gusto, in Italia, si sa, non mancano. Certo, ci sono anche le esagerazioni ed un po’ del solito bieco e insensato consumismo (e conformismo), nonostante i tempi che stiamo vivendo. Ma le fonti di ispirazione, per chi ha voglia di inventare il proprio stile, indubbiamente abbondano.

Uno dei fashion-items di questo autunno-inverno, ho notato, è lo scaldabraccia! Ho visto, nelle vetrine e indossati dalle ragazze, abitini e golfini smanicati o a maniche corte accompagnati da lunghi copribraccia coordinati. La cosa mi ha fatto sorridere. Io gli scaldabraccia li ho sempre usati! E me li sono sempre fatti da me… riciclando i vecchi calzini bucati!

During my last trip to my hometown, Milano, I noticed that one of this fall-winter fashion items is the arm warmer. I have seen short sleeves pullovers and mini-dresses matched with arm warmers, often in the same material-colour of the dress, sometimes contrasting. That made me smile, as I always made my own arm warmers from old worn-out socks!

riciclo-vecchi-calziniHo già avuto modo di dire che amo i calzini fantasia e che raramente li butto via: quando sono vecchi e rovinati, cerco sempre di riciclarli. A seconda del grado di consunzione e di dove si trova il danno, provo a trasformarli in qualcos’altro.

As I said before, I love my socks too much to throw them away. So, when they are worn-out, I always try to rescue them.

Lo scaldabraccia o copribraccia è la mia soluzione per quando si bucano in punta o sul tallone.

The arm warmers are my solution, when there is a hole in the foot: only one cut and I have my new ready-to-wear fashion accessory. Finally, I can really show them off!

riciclo-vecchi-calzini-taglioCon una sola sforbiciata per calzino ottengo un nuovo accessorio per personalizzare il mio abbigliamento.

Qualcuno forse riderà, io invece trovo che questi scaldabraccia siano una bella rivincita per i poveri calzini, che hanno trascorso quasi tutta la loro vita nascosti sotto i pantaloni.

Adesso posso ammirarli ed esibirli:

scaldabraccia-da-vecchi-calziniscaldabraccia-da-vecchi-calzini-3scaldabraccia-da-vecchi-calzini-5scaldabraccia-da-vecchi-calzini-4

scaldabraccia-da-vecchi-calzini-6scaldabraccia-da-vecchi-calzini-7

Nell’ultima foto, una vecchia calzamaglia. Questi copribraccia non solo sono belli ma anche utilissimi: come strato “extra” sotto i maglioni quando fa tanto freddo, tra la manica del golfino e i guanti per fermare l’aria quando si va in bicicletta e anche per “allungare” maniche troppo corte.

The ones in the last picture are made out of an old maillot.These arm warmers are not only fashionable, they are also very functional: under a pullover for extra warmth, when the weather is really cold, or to stop the breeze when biking (wear them between your pullover and the gloves!) and to extend too short sleeves!

Guardo con affetto il mio nuovo paio di calzini a cuoricini. Cosa gli riserverà il futuro?

When I look at my new pair of socks, I can’t help thinking: what will I turn them in to, in the future?

riciclo-vecchi-calzini-scaldabraccia

 

Ragnetto scherzetto! Riciclo creativo per Halloween.

DIY Spider: a recycling project for Halloween.

Ragnetto-per-halloween-fai-da-te-2

La prima cosa che ho visto domenica mattina al risveglio: un bel ragnetto nero che andava a passeggio sulla parete. Sono balzata giù dal letto! ma non per lo spavento: quella creaturina invadente mi aveva ricordato qualcosa…

The first thing I saw when I woke up on Sunday morning: a little black spider walking happily on the wall! I jumped off the bed! Not because I was scared but because that little fellow had just reminded me of something…

Ragnetto-per-halloween-fai-da-te-3Così, senza nemmeno aver bevuto la prima tazza di caffé, sono andata a cercarlo… e l’ho trovato nell’angolo di un cassetto…

Without even making myself a cup of coffee, I went searching the house..and I found it in a drawer…

… un ragnetto di stoffa che avevo fatto tanto tempo fa e che per anni è stato appeso accanto al mio letto, quando abitavo a Milano. Ho pensato che potesse essere un simpatico lavoretto per Halloween e mi sono messa all’opera per riprodurlo nuovamente con quello che avevo in casa al momento.

… a little fabric spider I made long time ago. It was hanging next to my bed when I was still living in Milano, and I knew I had taken it with me when I moved. I thought it could be a nice project for Halloween so I started working on it, using the supplies I could find in the house.

Ragnetto-halloween-materiale

Cosa ho utilizzato: un paio di vecchie collant nere (nella foto non si vedono bene); forbici e forbicine; ago e filo nero; filo metallico da 0,4 mm; perline colorate (nella foto ce ne sono tante ma ne servono solo due); il tappo di un vasetto (circa 6 cm di diametro); ovatta da imbottitura; gomitolo di lana nera (assente nella foto); un po’ di pazienza…

My supplies: old black tights (not very visible in the picture); scissors; needle and black thread; craft wire (0,4 mm); small beads (there are many in the picture but I needed only 2); a lid (6 cm); wool yarn (not in the picture); some patience…

Come ho fatto. How I made it:

Ragnetto-halloween-fare-01) ho ritagliato due cerchi nel tessuto delle collant usando il tappo come dima;

1) cut two circles out of the tights, using the lid as a template;

 

 

 

MINOLTA DIGITAL CAMERA MINOLTA DIGITAL CAMERA

2 e 3) ho fatto una pallina di ovatta e con essa ho riempito uno dei due cerchi di tessuto. Ho cucito a “caramella”.

2 and 3) Made a small ball of stuffing material and wrapped one of the fabric circles around it; stitched it shut.

MINOLTA DIGITAL CAMERARagnetto-halloween-fare-4

4 e 5) ho tagliato la stoffa in eccesso e ottenuto una pallina. Poi ho fatto una seconda pallina, più grande, con lo stesso metodo ma usando più imbottitura. Volendo si possono tagliare  due cerchi di diversa misura all’inizio.

4 and 5) cut the excess fabric; repeated steps 2 to 4 with the second fabric circle but using more stuffing material and obtained a second, bigger, ball. Cut two circles of different size in step 1 could be an option.

Ragnetto-halloween-fare-6Ragnetto-halloween-fare-7

6 e 7) ho tagliato dei segmenti di circa dieci cm di filo metallico e li ho ripiegati con l’aiuto di una pinzetta, per farli assomigliare a zampette. Lo so, i ragni hanno otto zampe di solito…io ne ho fatte sei, per semplificare! Ho rivestito i segmenti col filo di lana. Questo passaggio ha richiesto un po’ di pazienza: ho fissato la lana alle estremità con dei punti cuciti, meglio sarebbe forse incollarla. Meglio ancora sarebbe usare degli scovolini al posto del filo metallico: penso li vendano nei negozi di hobbistica.

6 and 7) cut three pieces, ten cm long, from the metal wire and gave them the shape of spider legs (sort of). I know: spiders have eight legs normally! I made it easier for myself here, with only six! Then, I covered the wire with black yarn. This was a bit tricky. A bit of glue might help. Pipe cleaners instead of the metal wire would be even better! they are sometimes sold in the craft shops…

 

Ragnetto-halloween-fare-8 8 e 9) ho cucito insieme le due palline (non ho la foto di questo passaggio) e poi ho cucito le zampette al corpicino del ragno.

8 and 9 ) stitched the head and the body together, (I have no pictures of this step) then stitched the legs to the body of my spider.

 

 

Ragnetto-halloween-fare-910) con due perline rosse ho fatto gli occhietti. Tutto qui!

Naturalmente è solo un’idea. Si possono usare altri tipi di tessuto e altri materiali per fare zampette e occhietti. Può essere divertente da fare con i bambini, se del taglio e delle cuciture si occupa un adulto. Gli scovolini per le zampette sono più innocui del filo metallico e gli occhietti si possono dipingere, per esempio. Ovviamente, non va dato a un bebè come giocattolo (non lo troverebbe nemmeno divertente!).

10) made the eyes with two red beads. Done! This is just an idea, of course. You can invent your own spider: use other fabrics for the body, pipe cleaners or other stuff to make the legs, just paint the eyes instead of using the beads…get creative! It can be fun to make with kids as well, using materials that suit them better, but the cutting and sewing should be done by an adult. Obviously, this is not suitable as a baby toy.

Ragnetto-per-halloween-fai-da-te

Si dice che i ragni portano fortuna…ma a volte portano anche buone idee! Buon Halloween!

Someone says that spiders bring luck … sometimes they also bring good ideas! Happy Halloween!

Recupero retìne frutta e verdura: pesci tropicali di stoffa

Fruit and vegetables packaging upcycling: tropical fishes!

Pesci-di-stoffa-8 Pesciolini di stoffa: un progetto a tema marino per inaugurare settembre. L’estate non è ancora finita! E poi, in questi giorni, è tornato il sole che a sprazzi ci regala ancora giornate luminose e abbastanza calde.

We are having some bright and warm late summer days here so I can still post a sea-inspired project!

Pesci-di-stoffa-10
Inizialmente volevo fare degli uccellini ma non sono brava a disegnare: la sagoma di un canarino per me è già troppo difficile! Sul web, nei negozietti e nei mercatini impazzano i pesci di stoffa, e poi io sono anche fresca di ispirazioni ittiche, avendo trascorso le vacanze su un’isola. Quindi, anch’io pesci!

There are a lot of fabric fishes on the web, and I have seen some in shops windows as well, but I was also a bit inspired by my recent holiday on a Island. Moreover, I wasn’t able to draw the shape of a bird, that was my original idea! You can try. I made fishes!

Avevo la stoffa adatta, feltro colorato, bottoncini opalescenti e…

I had the right fabric, small scraps of hobby felt, lovely opalescent buttons and…

Pesci-di-stoffa-11… un po’ di reticelle di plastica, di quelle in cui vengono imballati alcuni ortaggi che si comprano nei supermercati.

…some of those plastic nets for fruit and veggies that are sold in supermarkets. I try to avoid plastic packages as much as I can, but sometimes I end up with citrus fruits or onions in a net.

Io cerco di evitare gli imballaggi ma a volte ci casco e mi trovo a comprare le cipolle, o i limoni, nella retìna. Questo mi è sembrato un modo carino per recuperarle, visto che almeno un pregio ce l’hanno: i colori sono belli!

Considering that, at least, those nets always come in nice colours, I thought this could be a nice upcycling project for them.

Pesci-di-stoffa 1) Disegnare la sagoma di un pesce su carta, ritagliarla e puntarla sul rovescio della stoffa piegata in doppio. Ritagliare lasciando un margine di cucitura.

1) Draw the shape of a fish on a piece of paper and pin it on the wrong side of the fabric (folded, right sides together). Cut along the shape, leaving a sewing allowance.

 

Pesci-di-stoffa-2

2) Ritagliare la retìna alla lunghezza desiderata.

2) Cut the desired lenght of net.

 

 

 

 

Pesci-di-stoffa-3

3) Cucire, a mano o a macchina, lungo i margini, lasciando due aperture nei punti indicati (pancia e coda). Seghettare il margine.

3) Hand or machine sew, leaving two openings, where shown in the picture. Trim the edges as shown, with pinking shears or by hand.

 

 

Pesci-di-stoffa-4

4) Inserire la retìna nella sagoma, dalla pancia, in modo che la parte con la clip sporga dal lato della “coda”.

4) Insert the net as shown in the picture, so that the clipped-end sticks out from the tail side.

 

 

Pesci-di-stoffa-5

5) Cucire nel punto indicato, chiudendo l’apertura e includendo la retìna nella cucitura.

5) Sew along the line and close the opening. Make sure the net is included in the stitching.

 

 

 

Pesci-di-stoffa-6

6) Riportare il lavoro sul diritto attraverso l’apertura sulla pancia.

6) Turn your fish right side out through the other opening.

 

 

 

 

Pesci-di-stoffa-77) Riempire con un po’ di materiale per imbottitura e cucire l’apertura con un punto a mano.

7) Stuff it with some soft material and close the opening with some hand stiches.

 

Ora potete decorare il vostro pesciolino dalla coda fluttuante aggiungendo occhi, branchie e pinne. Io ho usato feltro e bottoni, ma ci si può sbizzarrire con perline, paillettes, ritagli di tessuti diversi, passamaneria, ricamo…come al solito, bottoni e piccole parti non sono consigliabili per bambini piccoli. Forse anche la retina di plastica non va benissimo per loro. Ma io vedo questi pesciolini più come simpatiche decorazioni da appendere che come giocattoli. Buon divertimento!

Now you can decorate your fish and use whatever material you like to make the eyes and fins. As usual, small parts that could come off are not recommendable for babies, and probably also the plastic net is not good for them… but I think that these fishes, more than toys, would make great decorations. Have fun!

Pesci-di-stoffa- Pesci-di-stoffa-12