Tag: accessori

Mollettine per capelli con bottone ricoperto

For English click here.

Ricordate le mollettine per capelli coordinate al tessuto della gonna di un paio di settimane fa? Voglio mostrarvi il mio metodo per realizzarle. Il concetto è molto semplice e non l’ho di certo inventato io: un bottone ricoperto di stoffa, incollato su una forcina per capelli. Trovo che sia un micro-progetto con molti pregi: facile e veloce, perfetto per utilizzare quei piccoli, preziosi, ritagli di tessuto che giammai vorremmo buttare (non so voi, io non so più dove metterli.. ma non riesco ad eliminare nemmeno il più minuscolo). In poche mosse, e con poca spesa, avremo creato il nostro accessorio esclusivo! O il regalino last-minute per l’amica, le bimbe delle amiche, le nipotine…

Ecco l’occorrente:

mollettina bottone occorrente
Da sinistra verso destra: tronchesino (o pinzetta); bottone da ricoprire; un ritaglio circolare di stoffa di diamentro superiore a quello del bottone (per darvi un’idea delle proporzioni: il mio bottone era 23mm, il ritaglio di stoffa circa 45); un ritaglio circolare di feltro di diametro appena inferiore al coperchietto del bottone (ho usato il coperchietto stesso come dima e ho ritagliato all’interno del segno tracciato, per ottenere quello scarto minimo. Mi scuso per aver invertito nella foto le posizioni dei ritagli di stoffa rispetto alle rispettive parti del bottone, spero sia chiaro lo stesso); ago e filo; mollettina per capelli con placchetta in metallo; colla da bricolage o attaccatutto universale; molletta da bucato.

 

Ed ecco di seguito i passaggi:

Hairpin step 1

Hairpin-step-2-e-3

1) Eliminare con l’aiuto della pinzetta il cappietto dal coperchio del bottone; 2 e 3) Cucire una filza di punti lunghi a qualche mm di distanza dal bordo del cerchio di stoffa. Porre il bottone da ricoprire al centro, a faccia in giù.

Hairpin step 4Hairpin step 54) tirare il filo verso il centro e racchiudere la stoffa intorno al bottone; 5) tenendo saldo il filo, appoggiare il coperchietto sul bottone, con la parte convessa verso il basso.

Hairpin step 6Hairpin step 76) pressare giù il coperchietto. Se il tessuto è leggero ce la si fa con le dita, io i bottoni li faccio cosÌ. In commercio esiste un apposito attrezzino, a volte è venduto in kit con i bottoni stessi e può essere utile se il tessuto è più pesante, come in questo caso. Visto che non c’era il cappietto di mezzo, e che non avevo l’attrezzino, mi sono servita del manico di un grosso cucchiaio di legno! un po’rudimentale, ma efficace. In alternativa un tappo di sughero o plastica potrebbe andare bene, o qualunque oggetto con un diametro prossimo a quello del coperchietto, così da esercitare una pressione uniforme; 7) Incollare il cerchio di feltro sul coperchietto, dopo aver tagliato il filo.

Hairpin-step-8Hairpin-step-9 8) Incollare la mollettina sul feltro; 9) pinzare il tutto con una molletta da bucato in modo da tenere le parti pressate e ferme. Lasciare asciugare a lungo (io le ho lasciate tutta la notte). In questo modo si avrà un incollaggio bello saldo e a prova di utilizzo. Il pezzettino di feltro giallo che vedete tra la molletta da bucato e il bottone mi è servito per proteggere il tessuto.

Tutto qui. Già che c’ero ne ho fatte due! button hairpins

Potete semplificarvi di molto la vita se avete già dei bei bottoni ricoperti, o qualunque bottone con un cappietto che si possa rimuovere (attenzione a “tranciare” con il tronchesino! non fatevi male… tenete il tutto lontano dal vostro viso!), o qualunque bottone piatto che vi piace particolarmente o, di fatto, qualunque oggettino con un lato piatto incollabile! Ecco un esempio: hairpin-bottone gioielloQuesto era un bellissimo bottone gioiello regalatomi da un’amica e in attesa di essere valorizzato. Che altro dire..le possibilità sono infinite, sbizzarritevi! Buon divertimento e alla prossima.

 

Button hair-pins

Per leggere l’articolo in Italiano, clicca qui.

A couple of weeks ago I posted pictures of a pleated skirt I have made, and a pair of matching hair-pins. As promised, I will now show my method for the making of those cute accessories. Although it’s a simple idea, just a button glued on a hair-pin, I find it very smart. Quick and easy, a good way of using up those small and lovely fabric scraps. Perfect for girls-of-any-age-last-minute-gift, and to make your exclusive fashion accessory!

This is what you’ll need:

mollettina bottone occorrente
Pliers or pincers; button to cover; a circle of fabric, bigger than the button (my button was 23mm, the fabric circle 45); a circle of felt, just slightly smaller than the button ‘lid’ (you can trace the circle using the lid itself as a pattern, then cut just inside the line); needle and thread; an hairpin with a flat support; strong glue; a clothespin.

Now, for the making:

Hairpin step 1Hairpin-step-2-e-31) with the help of the pincers, remove the loop from the lid; 2-3) stich around the fabric circle and put the button in the middle, face down;

Hairpin step 4Hairpin step 54) pull the thread and wrap the fabric around the button; 5) while holding the thread, put the lid on the button;

Hairpin step 6Hairpin step 7

6) press the lid down and cut the thread. If you are using a light-weight fabric, you can just press with your fingers. If the fabric is thick, you will probably need a tool, to help pressing down evenly (a cork, or something like that). Sometimes those buttons come in a kit with a specific tool to make them. That’s probably handier, but not strictly necessary in this case; 7) glue the felt onto the lid;

Hairpin-step-8Hairpin-step-98) glue the hair-pin onto the felt; 9) hold together with the clothespin; let it dry overnight. I have protected the fabric with another piece of felt, between the button and the clothespin, to avoid marks.

That’s all. I made two at the same time:

hairpins

Of course, you can glue to a pin any nice button, as long as the loop can be removed or cut out (be careful with that, don’t hurt yourself.. and always work away – or protect – your face and eyes!); or a flat button; or any nice object with a flat back, actually!

I made this with a beautiful button I was given by a friend:

hairpin-bottone gioielloHave fun! Bye!

 

Gonna con (ben!) tre sfondi piega.

A skirt with three inverted pleats! For English scroll down. La mia ultima fatica nel campo sartoriale: una gonna sopra il ginocchio in velluto di cotone stampato a costine. Con tre, dico: TRE! sfondi piega. Progetto internazionale poiché tagliata a Milano, durante la mia ultima visita nella città natale, e cucita in Olanda, mi rende particolarmente fiera e voglio mostrarla qui: gonna vellutino a fiori con sfondi piegaLa stoffa bastava appena per la lunghezza finita della gonna, quindi non ho messo il cinturino: la vita è rinforzata all’interno da un caneté in tinta, che chiude sul fianco con gancetti. L’orlo ,invece, è finito con con la taglia e cuci e abbellito da un giro di passamaneria decorativa. La cerniera, sul fianco sinistro, è cucita a mano. Niente fodera, questa volta: non ho avuto il tempo di andare a comprarla e volevo, come al solito, partire in quarta con la realizzazione! Con questo tipo di tessuto e di costruzione però, secondo me, la fodera ci vuole. Ieri l’ho indossata per la prima volta e ho constatato che ne migliorerebbe di molto la vestibilità. Aiuterebbe a mantenerne la linea anche mentre cammino o mi siedo, evitando l”arrampicamento” del tessuto sulle gambe a causa dell’attrito con le calze. Inoltre, volendo essere perfezionisti e pignoli, andrebbe a coprire la lavorazione degli sfondi piega, dando al capo un effetto più “finito”. La prossima volta non la ometterò! Per rimediare, indosserò la mia gonna a fiorellini con la sottogonna, come si usava una volta (infatti l’ho ereditata dalla nonna). Un doveroso ringraziamento per la riuscita di questo progetto va alla mia cara, preziosissima, amica di Milano, che non ha un blog e nemmeno va su internet ma è un’artigiana e creatrice di prim’ordine e mi sostiene nel mio desiderio di apprendere e approfondire l’arte meravigliosa della costruzione di abiti su misura. Senza di lei, che mi ha aiutata a disegnare il modello direttamente sulla stoffa, gli sfondi piega sarebbero stati un rompicapo troppo difficile. Grazie, cara. Con la confezione invece me la sono cavata da sola. mollettina rosa close-upmollettina rossa close-upCon i (piccolissimi) ritagli di tessuto rimasti mi sono fatta due fermacapelli coordinati. Prossimamente vi mostrerò come. Ciao!         This article is about the last skirt I have tailor-made for myself..I am very proud of it! It was an international project: a good friend of mine helped me to cut the model, during my last visit in my hometown: Milano. We had no paper-pattern: my measurements have been used to draw the lines of the skirt directly onto the fabric. Without her help, the inverted pleats would have been too difficult for me to figure out, so…thanks dear! I could manage the sewing by myself, back in Holland. I have skipped the lining this time, but I won’t do it again: with this type of fabric (a cotton corduroy) and model I think it is really needed. With very small fabric scraps I have made a pair of hair pins that complement the skirt! I’ll probably show you how I made them, sometimes soon. See you!