Tag: Sinterklaas

Pacchetti regalo golosi e riciclosi

Yummy wrapping paper from old cooking magazine pages

pacchetti-golosi-1

L’idea mi è venuta mentre passavo in rassegna la mia raccolta di riviste di cucina, di quelle distribuite gratuitamente nei supermercati. Sono irresistibilmente attratta dalla carta stampata e queste riviste sono fatte molto bene, contengono foto bellissime e sono lì da prendere e portare via! Arriva però il momento in cui devo eliminare almeno le più vecchie, salvo magari strappare e conservare qualche pagina…

pacchetti-golosi-riviste-cucinaQui è già tempo di regali (in Olanda si festeggia Sinterklaas, o Sint Nicolaas, il 5 Dicembre) e non avevo nessuna intenzione di comprare carta per impacchettarli. Tra l’altro caso vuole che quasi tutti i miei regalini, quest’anno, siano cose buone da mangiare, biologiche ed equo-solidali. Perfetto!

Ho selezionato le pagine più belle, con meno testo possibile

pacchetti-golosi-2Per gli oggetti da impacchettare con forme irregolari ho recuperato confezioni di cartone di alimenti. Ho deciso di aprirle e ripiegarle al rovescio, in modo da avere scatole belle bianche
pacchetto-regalo-riciclare-scatoleQui si nasconde un vasetto di golosissima crema da spalmare al cacao:

pacchetto-regalo-scatola-riciclataUna volta inscatolato il regalo, l’ho impacchettato nelle pagine di rivista:

pacchetto-goloso-1

Pacchetti golosi, belli e riciclosi…

pacchetto-goloso-2 pacchetto-goloso-3pacchetti-golosiLe feste possono iniziare! A presto…

Natale: decorazioni in pasta di sale e un omaggio all’arte del crochet…

Christmas decorations: salt dough and a tribute to the art of crochet (for English click here)

Sinterklaas-2014-pakjesavond Sono fortunatissima: per me, Dicembre è un mese intero di festa! In Olanda, infatti, si celebra Sinterklaas, o Sint Nicolaas, la sera del 5. Proprio come si fa da noi a Natale: ci si riunisce con le persone care per scambiarsi piccoli (o grandi) doni, mangiare cose buone e godere della reciproca compagnia. Quindi, se da brava milanese avevo sempre considerato i giorni intorno a S. Ambrogio e l’Immacolata, ovvero 7  e 8,  come quelli giusti per iniziare a decorare la casa per le feste, da quando vivo qui devo anticipare un pochino!

Cosí la scorsa settimana ho iniziato a fare il mio albero

Albero-di-natale-2014-1

Sono solo dei rami raccolti nel parco, sistemati in un vaso di vetro riempito per metà con sassolini. Le decorazioni che ho appeso sono in parte realizzate da me e in parte da una sconosciuta artista dell’uncinetto.Albero-di-natale-2014-2Ho scovato queste straordinarie palline fatte a crochet in un negozietto dell’usato, alcuni mesi fa. Erano in un sacchetto di plastica parecchio impolverato e odoravano forte di cantina ma io ho preso tutto senza esitazione perché avevo intuito quale tesoro contenesse. Ho dovuto lavarle molto bene, perciò i colori si sono un po’ sbiaditi ma io le trovo comunque stupende! Nel sacchetto c’erano anche dei bigliettini scritti a mano che specificavano si trattasse di decorazioni per Natale. Li ho conservati e ho voluto omaggiare la talentuosa autrice seguendo le sue indicazioni. Io all’uncinetto non sono brava ma mi piacerebbe molto imparare…

MINOLTA DIGITAL CAMERA Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-11 Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-4Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-3Le stelline e i cuoricini bianchi invece li ho fatti io. Mi sono divertita un mondo!

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale

Non avevo mai provato la pasta di sale e l’ho trovata piacevolissima da modellare. E poi è davvero semplice da fare, atossica (non consiglio di assaggiarla, comunque!) e super-economica.

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale-2La maggior parte delle ricette che ho trovato suggerisce due parti di sale, due parti di farina e una parte di acqua. Io così ho ottenuto una pasta friabile e duretta, non molto malleabile, che si crepava facilmente. Alcune dicono poi di aggiungere della colla vinilica. Io non l’avevo. Mi sono limitata a farina, sale e acqua nelle seguenti proporzioni:

2 parti di farina bianca; 1 parte di sale fino; 1 parte d’acqua.

Il mio consiglio, se volete provarci, è di mischiare sale e farina in una ciotola e versare l’acqua gradualmente, impastando via via con le mani. In questo modo si può controllare meglio la consistenza dell’impasto, evitando che risulti troppo bagnato e appiccicoso e di dover quindi aggiungere nuova farina (questa è una regola che vale anche per gli impasti commestibili, tra l’altro).

Una volta che avrete ottenuto una pasta ben amalgamata, morbida e liscia, potrete modellarla nelle forme desiderate. Io l’ho semplicemente stesa col mattarello e ritagliata con dei mini taglia biscotti. Ho praticato i fori con uno stecchino di legno da spiedino.

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale-3

Ho lasciato asciugare le mie formine per un giorno intero vicino a un termosifone, poi le ho messe per un po’ nel forno ventilato a temperatura minima. Non so se sia veramente necessario, ma certo accorcia i tempi. Sono pronte quando sono completamente indurite. Dimenticavo: le piccole decorazioni a rilievo sono le impronte dei tappi di un pennarello e di una penna bic!

natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale

 

 

 

 

 

 

 

 

Ne ho fatte tantissime! Così piccine, si possono anche usare come chiudi-pacco.

E a proposito di pacchettini…cosa ci ha portato quest’anno Sinterklaas?

Poiché siamo stati molto buoni: le nostre iniziali in cioccolato, come si usa tradizionalmente, deliziosi speculaas e pepernoten, biscotti speziati tipici che mi piacciono tanto (pero di postare una ricetta, prima o poi!) e altre piccole cosette: profumato thé alle erbe, caldi e morbidi calzini (mai abbastanza!),libri…

…sono davvero grata, per tutto! Il regalo più gradito, però, ve lo svelerò nel prossimo post, perchè intendo usarlo per preparare altre decorazioni di Natale…a presto!

Sinterklaas-2014-chocolade-lettersSinterklaas-2014-speculaas-kruidnoten

 

 

Christmas decorations: salt dough and a tribute to the art of crochet

Natale :decorazioni in pasta di sale e un tributo all’arte del crochet (clicca qui per leggere l’articolo in Italiano)

Sinterklaas-2014-pakjesavond When I was still living in Italy, I always started decorating the house for Christmas around these days, but here in Holland they celebrate Sinterklaas, or Sint Nicolaas, on the evening of December 5th. Therefore, I have to start a bit earlier!

I started working at my own Christmas tree a couple of weekends ago.

Albero-di-natale-2014-1

I already had some branches, so I just filled a planter with sand and sticked them in to it.  Then, I started hanging my decorations. Albero-di-natale-2014-2I’d like to be able to say that I made the crocheted decorations myself, but that’s not the case. I can’t really crochet, but I would love to learn!They were made by an unknown crochet-artist and I have found them in a second-hand shop.They smelled like they had been sitting in a basement for I don’t know how long and they were quite dusty. But I bought them nevertheless, as they looked to me like real treasure! I had to wash them thoroughly, so the colours faded a bit, but they still look so beautiful. In the bag I have also found some hand written notes, suggesting they were meant as Christmas decorations. I want to dedicate my Christmas tree to the very talented person who made them…

MINOLTA DIGITAL CAMERA Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-11 Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-4Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-3I enjoyed making myself the little salt dough hearts and stars.

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale

This was the first time I experimented salt dough and I found it easy to make and fun to play with! It is also super-cheap.

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale-2You only need:

2 cups of flour; 1 cup of salt; 1 cup of water

At least, this is the recipe that worked for me. I tried first with equal amount of flour and salt and half of water, like suggested in most of the recipes I found online. But the dough was stiff and easy to break, in my opinion.

I’d recommend to add the water little by little and keep mixing with your hands. That way you will have more control over the texture. You should obtain a compact, soft and not-sticky dough, that you can easily work with.

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale-3

I have just rolled my dough flat and cut it with mini cookies cutters, made the holes with a wooden stick and allowed to dry (next to the heater for a day, then in the oven at the lowest temperature, until completely hard).

natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale

 

 

 

 

 

 

 

 

I  made lots of them and used some also to decorate my wrapped presents.

Talking about that…what have we got for Sinterklaas, this year?

Well: chocolate letters (the initials of our names, as it is tradition), my favourite spiced cookies: speculaas and pepernoten (I hope to be able to post a recipe sometime soon), and other little lovely things: herbal tea, warm socks (never enough!), books…I am grateful for all of them.

In the next post I will show you the present I loved the most, as I want to use it to make more Christmas decorations! see you soon…

Sinterklaas-2014-chocolade-lettersSinterklaas-2014-speculaas-kruidnoten