Printing on fabric with my hand-carved stamps

Stampa-su-stoffa-8

Eccomi con un’altra puntata (l’ultima, per ora) dedicata all’argomento stampini fai da te (vedi anche i post precedenti).

Questa volta vediamo come utilizzarli per stampare sul tessuto. Non è nulla di difficile ed è molto divertente: una volta presa la mano ci si può sbizzarrire e il risultato è garantito!

In this post (the last on this subject, for a while) I’d like to show how I use my hand-carved stamps to print on fabric (see also previous posts).

It’s really super-easy and fun and the result is always nice! Here is what you’ll need:

Vediamo cosa occorre!

Stampa-su-stoffa

Colore per stoffa; un foglio di alluminio; un rullino di caucciù oppure un pennello piatto; un tamponcino di spugna o una normalissima spugnetta per piatti e, ovviamente, lo stampino e un tessuto da stampare! Io finora ho stampato solo su tessuti di cotone di colori chiari, precedentemente lavati in lavatrice, asciugati e stirati bene. Prima di iniziare è bene proteggere la superficie di lavoro con della carta di giornale o con un telo di plastica. Altra cosa importante per un buon risultato: il colore non deve essere diluito con acqua ma usato così com’è e anche tutti gli utensili devono essere asciutti, per evitare che si formino macchie!  

Fabric paint ; a sheet of aluminium foil; a brayer or a flat brush; a sponge brush or a regular cleaning sponge. And, obviously, a stamp and a piece of fabric to stamp on. So far I have only printed on light coloured cotton fabric. I first wash it, let it dry and iron it well. I also make sure to protect my working table with some paper or plastic, before I start printing.  Also important: the paint should not be mixed with water, and all the tools should be dry (otherwise you might get stains, instead of nice prints).

Inizio versando alcune gocce di colore sul foglio di alluminio. Poi lo stendo con l’aiuto del rullo o del pennello, in modo da creare uno strato uniforme. Intingo la spugnetta nel colore, tamponando più volte delicatamente, così che si impregni bene ma non eccessivamente.

I first pour a few drops of fabric paint on the aluminium foil and I spread it evenly, using my brayer or my flat brush, then I gently tap the sponge on the layer of paint, until it is soaked.

Stampa-su-stoffa-1

Poi la utilizzo per distribuire il colore in modo uniforme sullo stampino, sempre tamponando delicatamente. Quando si “scarica”, la ripasso sullo strato di vernice. Lavoro velocemente, in modo che il colore sullo stampino non si asciughi troppo.

Now I can use the sponge to evenly distribute the paint on the stamp. I repeat as many times as needed to completely cover the surface of my stamp, and I try to work fast, because I don’t want the paint to dry:

Stampa-su-stoffa-3

Stampa-su-stoffa-4

Per fare più in fretta si può distribuire il colore sullo stampino direttamente con il rullo. Io preferisco il tamponcino perché dá un risultato più uniforme, perlomeno sulla gomma di cui son fatti i miei stampini, ma naturalmente consiglio di sperimentare.

You can also distribute the paint on the stamp directly with the brayer. I personally prefer the result I get with the sponge brush, but the brayer is definetely faster. You can experiment a bit, and find out what works best for you.

Ora non resta che stampare! Appoggio delicatamente il mio stampino a faccia in giù sul tessuto e poi premo forte, cercando di far aderire bene tutta la superficie dello stampo sul tessuto ma facendo attenzione a non muoverlo. Quando penso che vada bene, sollevo delicatamente:

Ready to print! I lay the stamp on my fabric and I press well with my hand. I want the whole surface of the stamp to touch the fabric, but I need to make sure I don’t move anything as well. When I have the feeling it is all right, I gently peel the stamp off:

Stampa-su-stoffa-6Come ho già detto in qualche post precedente, il risultato di stampa può variare di molto, a seconda di come si è distribuito il colore o della pressione esercitata sullo stampo o anche del tipo di stoffa che stiamo stampando ma, secondo me, proprio in questo sta il fascino delle stampe fatte a mano.

Personalmente non sono alla ricerca della stampa perfetta. Il bello e il divertente semmai, lo trovo ad esempio nel creare delle composizioni, mescolando o variando i colori, la disposizione dello stampo sulla stoffa o magari usando diversi stampini nello stesso progetto.

As I said already in a previous post, it doesn’t bother me at all if my prints are not “perfect”: the charm of hand made prints is all in the little imperfections (at least, for me!). What I find more interesting, and fun, rather than trying to get perfect prints, is to play with colours and shades, and with the composition.

Stampa-su-stoffa-10

Quando ho finito di stampare, pulisco bene il mio stampino con un vecchio spazzolino da denti morbido bagnato sotto il rubinetto. Funziona benissimo, ma anche uno straccetto umido va bene. Vale la pensa fermarsi ogni tanto e dare una pulita allo stampino anche quando si lavora su un progetto un po’ grande che richiede di ripetere la stampa molte volte, o quando si vuole cambiare colore. Basta ricordarsi di asciugarlo bene prima di ricominciare.

When I am done with printing I clean my stamp very well. An old tooth brush and a bit of water works perfectly, but a damp cloth is good too. It is also a good idea to stop and clean the stamp every once in a while when working on a big project that requires to repeat the stamp many times, and before changing the colour. Just make sure to let it dry well before using it again!

Stampa-su-stoffa-Shopper

Con lo stesso metodo si può stampare su carta o su altre superfici, scegliendo naturalmente una vernice adatta. Alla prossima!

With the same method, and suitable paint or ink, you can print on paper or other surfaces. See you soon!

12 comments on “Stampare su stoffa con gli stampini fai-da-te”

    • Oh sí, sono molto fortunata: posso dedicare del tempo alle cose che mi appassionano e mi divertono, e ho anche chi le apprezza e mi sostiene! Cosa si puó volere di piú?! Grazie Anna, un bacione!

  1. Spettacolo! La versione più scura fa risaltare ancora meglio le venature della foglia. Geniale l’uso del foglio di alluminio per stendere il colore, non ci avevo mai pensato! Apprezzo sempre le tue spiegazioni precise e chiarissime, anche perché conosco il lavoro e l’impegno che richiedono, grazie mille!

    • Grazie a te per il feedback! per me é importantissimo avere un riscontro su quello che scrivo e mi fa piacere che trovi le spiegazioni chiare! Non so nemmeno come mi sia venuto in mente di usare il foglio di alluminio. In effetti fuziona ma l’ultima volta ho pensato che magari anche un normalissimo piatto andrebbe bene?! Ci proveró 🙂
      Ciao!

      • Sì, di solito io uso dei piatti di carta, anche se l’ideale sono le piastrelle di ceramica, sempre che si riesca a recuperarne almeno un paio. Però trovo favolosa l’idea del foglio di alluminio, anche perché sto facendo un laboratorio di pittura su stoffa con dei ragazzi e la sfrutterò senz’altro.

  2. Adoro questo tutorial!! Volevo chiederti una cosa riguardo al colore per stoffa, ho provato anch’io a utilizzarne uno ma risulta molto più liquido e il risultato pessimo mentre la tua stampa è ben netta e il colore vivo, per caso hai mescolato il colore con acrilico?

    Grazie mille spero di ricevere un aiuto!
    continua così 😉

    • Ciao Giusi, innanzitutto grazie per la visita e per il commento!
      Per rispondere alla tua domanda: ho usato il colore per stoffa puro, non mischiato con altri tipi di colore. Di solito prima di utilizzarlo scuoto un po’ la bottiglina, o mescolo con una palettina nel caso si tratti di colore in vasetto, in modo che si amalgami di nuovo nel caso in cui la parte piú liquida si sia separata (a volte capita). L’importante comunque é anche stenderlo bene: lo stampino non deve essere troppo “carico”. Per questo io prediligo il tamponcino o una spugnetta, come illustrato nel tutorial. Ma un pennello piatto va comunque bene, basta davvero che il colore non sia troppo. Spero di aveti dato un aiuto, ma sei hai altre domande son qui!
      Di nuovo grazie e un saluto 🙂

    • Ciao! grazie per la visita…anch’io conosco il tuo blog e ammiro le tue creazioni!
      Ricambio i complimenti, dunque.
      Sono contenta che ti piacciano le mie stampe.
      Non é da molto che ho iniziato a sperimentare con la stampa su tessuto, ma mi sto appassionando.
      Sicuramente continueró a giocarci!
      A presto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *