Christmas decorations: salt dough and a tribute to the art of crochet (for English click here)

Sinterklaas-2014-pakjesavond Sono fortunatissima: per me, Dicembre è un mese intero di festa! In Olanda, infatti, si celebra Sinterklaas, o Sint Nicolaas, la sera del 5. Proprio come si fa da noi a Natale: ci si riunisce con le persone care per scambiarsi piccoli (o grandi) doni, mangiare cose buone e godere della reciproca compagnia. Quindi, se da brava milanese avevo sempre considerato i giorni intorno a S. Ambrogio e l’Immacolata, ovvero 7  e 8,  come quelli giusti per iniziare a decorare la casa per le feste, da quando vivo qui devo anticipare un pochino!

Cosí la scorsa settimana ho iniziato a fare il mio albero

Albero-di-natale-2014-1

Sono solo dei rami raccolti nel parco, sistemati in un vaso di vetro riempito per metà con sassolini. Le decorazioni che ho appeso sono in parte realizzate da me e in parte da una sconosciuta artista dell’uncinetto.Albero-di-natale-2014-2Ho scovato queste straordinarie palline fatte a crochet in un negozietto dell’usato, alcuni mesi fa. Erano in un sacchetto di plastica parecchio impolverato e odoravano forte di cantina ma io ho preso tutto senza esitazione perché avevo intuito quale tesoro contenesse. Ho dovuto lavarle molto bene, perciò i colori si sono un po’ sbiaditi ma io le trovo comunque stupende! Nel sacchetto c’erano anche dei bigliettini scritti a mano che specificavano si trattasse di decorazioni per Natale. Li ho conservati e ho voluto omaggiare la talentuosa autrice seguendo le sue indicazioni. Io all’uncinetto non sono brava ma mi piacerebbe molto imparare…

MINOLTA DIGITAL CAMERA Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-11 Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-4Albero-di-natale-2014-decorazioni-crochet-3Le stelline e i cuoricini bianchi invece li ho fatti io. Mi sono divertita un mondo!

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale

Non avevo mai provato la pasta di sale e l’ho trovata piacevolissima da modellare. E poi è davvero semplice da fare, atossica (non consiglio di assaggiarla, comunque!) e super-economica.

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale-2La maggior parte delle ricette che ho trovato suggerisce due parti di sale, due parti di farina e una parte di acqua. Io così ho ottenuto una pasta friabile e duretta, non molto malleabile, che si crepava facilmente. Alcune dicono poi di aggiungere della colla vinilica. Io non l’avevo. Mi sono limitata a farina, sale e acqua nelle seguenti proporzioni:

2 parti di farina bianca; 1 parte di sale fino; 1 parte d’acqua.

Il mio consiglio, se volete provarci, è di mischiare sale e farina in una ciotola e versare l’acqua gradualmente, impastando via via con le mani. In questo modo si può controllare meglio la consistenza dell’impasto, evitando che risulti troppo bagnato e appiccicoso e di dover quindi aggiungere nuova farina (questa è una regola che vale anche per gli impasti commestibili, tra l’altro).

Una volta che avrete ottenuto una pasta ben amalgamata, morbida e liscia, potrete modellarla nelle forme desiderate. Io l’ho semplicemente stesa col mattarello e ritagliata con dei mini taglia biscotti. Ho praticato i fori con uno stecchino di legno da spiedino.

Albero-di-natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale-3

Ho lasciato asciugare le mie formine per un giorno intero vicino a un termosifone, poi le ho messe per un po’ nel forno ventilato a temperatura minima. Non so se sia veramente necessario, ma certo accorcia i tempi. Sono pronte quando sono completamente indurite. Dimenticavo: le piccole decorazioni a rilievo sono le impronte dei tappi di un pennarello e di una penna bic!

natale-2014-decorazioni-pasta-di-sale

 

 

 

 

 

 

 

 

Ne ho fatte tantissime! Così piccine, si possono anche usare come chiudi-pacco.

E a proposito di pacchettini…cosa ci ha portato quest’anno Sinterklaas?

Poiché siamo stati molto buoni: le nostre iniziali in cioccolato, come si usa tradizionalmente, deliziosi speculaas e pepernoten, biscotti speziati tipici che mi piacciono tanto (pero di postare una ricetta, prima o poi!) e altre piccole cosette: profumato thé alle erbe, caldi e morbidi calzini (mai abbastanza!),libri…

…sono davvero grata, per tutto! Il regalo più gradito, però, ve lo svelerò nel prossimo post, perchè intendo usarlo per preparare altre decorazioni di Natale…a presto!

Sinterklaas-2014-chocolade-lettersSinterklaas-2014-speculaas-kruidnoten

 

 

2 comments on “Natale: decorazioni in pasta di sale e un omaggio all’arte del crochet…”

  1. È proprio vero che tocca a noi cercare la meraviglia in quello che la vita ci offre e questo tuo post lo dimostra. Le palline dimenticate sono state ritrovate e messe in bella mostra anche in rete. Che bella rivincita per la sconosciuta artista dell’uncinetto, come dici giustamente tu!

    • Ciao Pia, grazie per questo bel commento. E’proprio cosí..a volte si fanno incontri attraverso oggetti che ci capitano tra le mani e ci parlano di persone simili a noi che non abbiamo conosciuto. E’uno dei motivi per cui mi piace curiosare nei negozietti dell’usato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *