Gonna ViolaQuesto blog nasce dal desiderio di comunicare con altre persone e condividere i miei interessi. Nasce anche per celebrare un nuovo inizio.

Cucire è la mia passione.

Mia nonna – la madre di mia madre – cuciva a macchina. Confezionava abiti e abitini, soprattutto per me. Io ho scoperto tardi di amare quest’arte. Ho sempre fatto lavoretti a mano, però. Fin da bambina ho amato pasticciare un po’ con tutto. Le mie stanze e i miei cassetti sono sempre stati pieni di colle, carta, fili, spugne, stoffe, perline colorate, roba vecchia di ogni tipo e scatole con dentro i più svariati utensili. Senza contare gli oggetti trovati e le cose tenute via per un possibile futuro riutilizzo.

Per molta parte della mia vita non ho creduto veramente che quel che si crea nella nostra immaginazione, le idee, le fantasie, i sogni, possano essere le linee guida sulle quali costruire la nostra realtà. La Vita Vera, per me, doveva essere altro.

E cosÌ, anche quando mi sono accorta che mi piaceva cucire, ho continuato a non dare un vero peso alla cosa. Dopo la scuola di taglio e confezione, ho seguito altre vie, tortuose e faticose, ascoltando la mia voce più inautentica, intrisa di sfiducia e paura. Ho anche ascoltato e inseguito voci non mie, in cerca di approvazione e consenso.

Ho nuotato verso il largo, beata e inconsapevole, fino a che l’acqua si è fatta fredda e scura e ho rischiato seriamente di affogare. Per fortuna però, la paura mi ha fatta voltare, a guardare nuovamente la riva.

Da tempo ho ricominciato a cucire. Ho ricominciato dal punto dritto e dalle cose semplici. Il passo sicuro e fragoroso dell’ago della mia vecchia Singer 740, le linee guida sulla placca, hanno tenuto fermi il mio sguardo e i miei pensieri. Intanto, ho scoperto anche il cucito creativo. La libertà del creare piccoli oggetti allegri, svincolati dalle rigide regole della sartoria, lungi dal distrarmi, mi ha dato il coraggio di osare di più.

Punto dopo punto, passo dopo passo, bracciata dopo bracciata, mi riavvicino alla mia terraferma. Sto imparando ad essere felice ogni giorno, per quello che quel giorno ho conquistato, o per quanto di bello e buono, in quel giorno, la vita mi ha regalato.

E, soprattutto, in ciascuno dei miei giorni ci sono dei punti cuciti.

Grazie per la visita!  Se ti va, puoi lasciare un commento ai post o contattarmi via mail tramite la pagina “contact”. A presto,

Sara.